Sabbat

200px logo sect sabbat
Sabbat, latino “sabbatum”, e il greco “sabbaton”, con il significato di cessare, smettere o interdire. Il termine viene utilizzato da alcuni culti vampirici legati al mondo ctonio, in periodo altomedievale. A seguito della Rivolta Patricida, scoppiata nel 1381 (attualmente conosciuta come Rivolta Anarchica), prenderanno il nome collettivo di Sabbat quei gruppi, quelle frange o quegli individui che non si erano ritenuti soddisfatti dall’Accordo di Thorn. L’Accordo era stato sottoscritto al fine di raggiungere una tregua, attraverso la costituzione della Setta nota con il nome di Camarilla. Negli anni seguenti il Sabbat continuò la sua esistenza secondo fasi alterne, legando strettamente la sua vicenda sopratutto ai figli di Boukephos, alla Stirpe di Graziano, alla Linea di Sangue di Andeleon, Triglav e Byelobog, senza tuttavia interdire l’accesso alla scontenta progenie di quegli anziani che avevano sottoscritto l’accordo. È in questa fase che il Sabbat prende anche il nome di Spada di Caino, costruendosi attorno al mito di agire coerentemente ai dettami del Padre Oscuro, secondo una tradizione messianica per la quale, alla fine dei tempi, Egli ritornerebbe per annientare le iniquità compiute dai leggendari 13 progenitori, gli Antidiluviani e far cessare, conseguentemente, la Jyhad. In questo senso il Sabbat può essere definito, nei suoi primordi, come una serie di unità (chiamate branchi) libere, non vincolate ad alcuna autorità centrale, ma con il medesimo retroterra culturale di matrice millenaristica. Non sorprende che la retorica Controrivoluzionaria li abbia spesso etichettati come “cultisti della Ghenna”. A mutare profondamente questo stato di cose interverrà nel 1803 il Patto di Acquisizione, attraverso il quale i vari branchi saranno legati gli uni agli altri tramite la costituzione di una gerarchia formalizzata, una struttura organizzativa al vertice della quale si trova il Reggente. Al giorno d’oggi la Setta è ancora saldamente controllata, in questa nuova sistemazione, dal potente Gorchist, Voivoda, Reggente e Cardinale di Moldavia.

Sabbat

Il Giardino della Fame Haematinon