Le Antiche Leggi

Con Antiche Leggi ci si riferisce alla più importante e influente raccolta legislativa compilata dai Fratelli. Frequenti sono le dispute circa l’origine di queste norme, ad esempio i noddisti le fanno risalire alla serie di precetti che Caino consegnò ai suoi discendenti, fin dai tempi della Prima Città. Il De Lege di Alexia Theusa riporta la notizia secondo la quale furono gli Antichi di Ur, o della Seconda Città o della perduta civilità di Ubaid a codificarle. Vengono qui di seguito riportate nella traduzione di Lyra, della Progenie di Al-Ussa. le Antiche Leggi sono state formalmente riconosciute dalla Camarilla durante la Dieta di Venezia, in aggiunta alle quali è stata istituita la Tradizione della Masquerade.

Dominio
Il tuo dominio è una questione solo tua. Tutti gli altri ti devono rispetto quando si trovano su di esso. Nessuno può mettere in dubbio la tua parola nel tuo dominio.

Progenie
Avrai una progenie solo con il permesso del tuo Anziano. Se procreerai senza il suo benestare, sia tu che la tua stirpe verrete uccisi.

Responsabilità
Quelli che crei sono i tuoi infanti. Finché la tua stirpe non verrà messa in libertà, li comanderain in tutto. I loro peccati sono i tuoi

L’Ospitalità
Onora il dominio di un altro. Quando visiterai una città straniera, ti presenterai a chi regna. Senza una parola di accoglienza, tu non sei nulla.

Distruzione
Ti è proibito distruggere un altro della tua specie. Il diritto di distruzione appartiene solo al più Anziano, e solo lui potrà proclamare una caccia di sangue.

Le Antiche Leggi

Il Giardino della Fame Haematinon